×

Attenzione

Errore nel caricamento del componente: com_tags, Componente non trovato

S.Maria da CostantinopoliPrevia autorizzazione del vescovo de Petris, nella pubblica strada, lungo le mura nella parte orientale della città, sorse nel 1569 la chiesa di S.Maria di Costantinopoli, officiata dai Padri Cappuccini. Vi era annesso il convento costruito nella forma e nello spirito francescano con vani terranei adibiti ad uso di officina, con celle al piano superiore e un orto. In seguito il convento fu ampliato a spese del ricco cittadino Ascanio D'Elia, che costruì un refettorio ed altre celle.


Il convento fu chiuso nel 1811 con l'incameramento dei beni per la legge giuseppina; riaperto, fu abbandonato per la soppressione dei conventi nel 1867. Nei secoli scorsi il convento si distinse per l'ammirevole condotta francescana dei venerandi Padri. Fu un focolare di santità. Vi sono sepolti i servi di Dio P. Anselmo della Morte, P. Michele da Rignano, P. Francesco da Altamura, P. Urbano da Montecorvino, P. Clemente da Apricena,P. Gerardo veneto; i laici: fra Alessio da Buonvicino, fra Bonaventura milanese, fra Mattia da Treviso e il Beato P. Francesco Maria da Gambatesa (1777-1865), già provinciale dell'Ordine, morto a Lucera in concetto di santità.
All'inizio del secolo scorso la nobildonna Maria De Peppo Serena, si rese benemerita nel dare assetto decoroso al convento, adibito da allora a Casa di cura ed Ospizio, raccogliendo offerte dalle più ricche famiglie lucerine ed integrandone la raccolta con personale elargizione. La Casa di riposo è curata nell'amministrazione dalla fandazione pubblica "Maria De Peppo Serena". In essa si conserva il quadro della nobile benefattrice, eseguito dal pittore lucerino Giuseppe Ar e si ammira lo stupendo pozzo in pietra del chiostro.


Nell'annessa cappella di S. Anna, completamente restaurata nelle sue linee barocche nel 1975-76, oltre alla statua della madre di Maria, si conserva un mirabile ed antico Crocifisso in legno. Sul lato sinistro della porta d'ingresso si ammira il monumento sepolcrale del Beato Francesco da Gambatesa, eretto dai fedeli cittadini.

 

Info sul sito

Questo sito nasce con l'intento di mostrare e far conoscere i monumenti, la storia e i personaggi di Lucera.

CENTRO INFORMAZIONE TURISTICA

Punto informazione e distribuzione materiale turistico
Piazza Nocelli, 6 
Numero Verde 800/767606

Login

.

Vai all'inizio della pagina